Hummus di barbabietole – what?!

Ha un aspetto minaccioso. Lo è davvero.

Ha un aspetto minaccioso. Lo è davvero.

 

Quando siete con la gente che ama la cucina e vi vuole bene, l’aglio non è un problema. Il problema è quando il giorno dopo dovete avere una vita sociale.

Qualche tempo fa, per una serata tra amici, avevo preparato una cena abbuffé in cui compariva, tra le varie robine, l’hummus alla barbabietola in questione. Diciamo che il colore era invitante, tanto da superare il comune rifiuto che normalmente gli esseri umani hanno nei confronti della barbabietola (almeno quelli che frequento io). Quando l’abbiamo assaggiato, poi, è stato un proliferare di “UAU, ma tu pensa, le barbabietole, eh, a volte…”, per i primi cinque secondi.

Poi è arrivato il piccante dell’aglio crudo.

Sì. Il “piccante”.

La ricetta originale che, per una diavolo di volta, ho avuto la brillante idea di seguire, prevede talmente tanto aglio da rendere il piatto piccante. E dire che ne descrivono il gusto come “paradisiaco”: per fortuna che non credo in queste cose, o prenderei seriamente in considerazione l’idea di fare di tutto pur di andare all’inferno (e forse ci riesco già così).

Siccome credo di aver contribuito allo svenimento di alcuni passanti il giorno successivo, mentre mi recavo al lavoro, e i miei amici hanno confermato di essere stati evitati da tutte le persone incontrate, ho rivisto le dosi dell’aglio in modo da preservare la mia e la vostra vita sociale.

Cosa vi serve per 10 persone almeno

400 g di ceci, cotti (o in scatola, dai, non prendiamoci in giro)

4 barbabietole cotte (io credo di non averle mai viste crude)

2 spicchi d’aglio

il succo di 1 limone

90 ml di olio extravergine di oliva

1 cucchiaino di cumino pestato o in polvere

60 ml di tahini autarchica

sale, pepe

Come si fa

Mettete tutto nel frullatore e premete on. Lasciategli fare il lavoro per cui l’avete comprato finché l’hummus non avrà una consistenza cremosa.

Se sembra troppo la malta per tirar su i muri, allungate con un po’ d’acqua. Controllate la sapidità e aggiustate con un pizzico di pepe.

Fatto.

Preparate qualche verdura cruda o fette di pane tostato per supportare la salsa. Anche le dita dei vostri ospiti possono andar bene, comunque.

E poi, vogliamo parlare del fatto che è fucsia?! ^_____^

Bratinez

Annunci

4 pensieri su “Hummus di barbabietole – what?!

    • La cucina mediorientale è la mia preferita! E poi, l’aglio è nostro amico. I bar milanesi fighetti che fanno il pesto senza aglio noi Intolleranti non li frequentiamo. Abbiamo anche pochi contatti umani, in quanto intolleranti, ma questo è un altro discorso… 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: