Mafalde con gamberi ubriachi, pesto e fagiolini

Oggi prendiamo il minimalismo e lo seppelliamo in una buca profondissima. Avete uno sputino di pesto che vi avanza e non sapete cosa farvene? Nel cassetto delle verdure vi è rimasto un mezzo sacchetto striminzito di fagiolini tristi? Questo piatto fa al caso vostro.

Per penuria di gamberi freschi, io ho usato delle misere mazzancolle surgelate. Non scandalizzatevi troppo.

 

MAFALDE CON GAMBERI UBRIACHI, PESTO E FAGIOLINI

(per 4 persone)

Cosa vi serve

gamberi freschi o surgelati, 300 gr circa

fagiolini freschi o surgelati, due manciate

pesto alla genovese, 4 cucchiai

mafalde (o altra pasta corta a vostro piacimento), 320 gr

bourbon QB (almeno un bicchierino e mezzo)

MOLTO pepe

uno spicchio d’aglio

olio d’oliva

Come si fa

IMG_20130814_212847

Mettete a bollire un bel pentolone d’acqua bollente, salatela leggermente. Nel frattempo, pulite i fagiolini (o, se sono congelati, fatevi allegramente i casi vostri). Appena l’acqua è bella esuberante, tuffateci dentro i fagiolini. Cuoceteli al dente, per circa 10 minuti.

Mentre i fagiolini cuociono, scaldate in una padella larga e bassa due cucchiai circa di olio d’oliva. Soffriggeteci dentro lo spicchio d’aglio pelato e schiacciato: quando diventa dorato, gettatelo via. Tocca ai gamberi, adesso! Buttateli nella padella con l’olio ben caldo e fateli saltare finché non si dorano leggermente, prima di andarci sotto con l’alcool.

Sfumate i gamberi con un abbondante bicchierino di bourbon, cospargeteli con una bella spolverata di ottimo pepe nero macinato al momento, salate e lasciateli saltare fino a cottura ultimata. Lasciateli nella padella. Controllate i fagiolini: toh, sono cotti!

Scolateli dalla pentola con una schiumarola, raffreddateli nello scolapasta e tagliateli a tronchetti, tenendo il coltello inclinato di circa 45° (Cracco vi direbbe di tagliarli a becco di flauto. Io non sono Cracco). Calate la pasta nella pentola di acqua verdina e pronta all’uso in cui avete cotto i fagiolini e cuocetela al dente.

Subito prima di scolarla, prelevate una tazzina di caffè di acqua di cottura e riaccendete il fuoco sotto la padella con i gamberi.
Ora assemblate il condimento: saltate le vostre mafalde cotte al dente con i gamberi per qualche secondo, aggiungete i fagiolini e il pesto e regolate la consistenza, se necessario, con l’acqua di cottura tenuta da parte.

Date un ultimo ritocco al vostro capolavoro con un goccio di olio a crudo e una spolverata di pepe nero e portate tutto in tavola. Viva l’abbondanza!

IMG_20130814_213602

Caccivia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: