Cotoletta taragna

Cotoletta taragna

La cotoletta è tipo una delle cose più buone del mondo. Perché rivisitarla? Per cambiare. E perché non avevo pan grattato.

Ok, sceim on mi. Ma a casa mia, soprattutto adesso che lo faccio con le mia manine sante, il pane ce lo mangiamo e difficilmente avanza.

E allora, oltre a possibili integrazioni della panatura come semi, frutta secca tritata e varianti di cottura (al forno), mi chiedo se posso sostituire il pane con qualcos’altro. Cosa c’è nella dispensa? Polenta taragna istantanea che non ho mai fatto e che dovrei cercare anche di consumare in fretta, che fra poco scade. Mi documento sulla rete (non è pubblicità, anche perché non conosco la marca, ma è la ricetta meglio scritta che ho trovato) e scopro che…

Cosa vi serve

2 nodini di vitello

1 uovo

150 g di farina di mais istantanea (io ho usato quella per polenta taragna)

2 cucchiai di semi di sesamo

olio o burro per friggere (la cotoletta vorrebbe il burro, ma vabbè, vedete voi)

Come si fa

Prendete i vostri nodini e asciugateli con della carta assorbente in modo da eliminare sangue e ogni altra umidità. In un piatto fondo, sbattele l’uovo con una forchetta. Non salatelo! Mi dicono che il segreto per far attaccare la panatura sia non salare l’uovo. Sarà vero? A me funziona, ma non garantisco il principio scientifico. Preparate un piatto piano in cui metterete la farina di mais e i semi di sesamo, mescolati e poi sparsi bene.

Passate la carne nell’uovo da entrambi i lati e schiaffatela nel piatto con la farina di mais. Ricoprite il nodino da entrambi i lati e ripetete l’operazione da capo: in questo modo la panatura si attacca meglio e viene più consistente. Ma non siete certo obbligati a farlo.

In una padella larga fate scaldare il burro/l’olio. Provate la temperatura con una briciola di panatura: quando sfrigola senza carbonizzarsi all’istante, è caldo. Mettete in padella la carne – una fetta alla volta, per carità, che poi mi si abbassa la temperatura se mettete tutto insieme! – e fatela dorare da entrambi i lati. Scolatela su carta assorbente, se necessario, per eliminare il grasso in eccesso. Servite con un’insalata, per rinfrescarvi la boccuccia.

Libidine. Doppia libidine. Coi fiocchi.

Bratinez

Cotoletta taragna_2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: