Insalata pessimista di cereali con pomodori secchi e rucola

Hai voglia a lavorare in centro, hai voglia ché Milàn l’è un gran Milàn e ovunque ti giri c’è un bar, ma evitare di diventare Jabba the Huttfoderarsi le arterie e spendere dei grassi denari è sempre una buona idea, almeno per me.

I milanesi veri lo chiamano schiscetta, gli altri lo chiamano qualcosadacasa, ma avete capito benissimo di che sto parlando: del pranzo fai da te.

Vi ho già detto nella mia presentazione in stile Rancorosi Anonimi che io qua son quella intollerante al genere umano, ma non odio mica tutti, sia ben chiaro. Son solo un’incrollabile pessimista, quindi vi capisco se l’idea del qualcosadacasa vi mette una di quelle tristezze difficili da descrivere, eh… ma sono anche bastian contrario, non scordatevelo. Quindi vi dico che no, il panino al bar non è l’unica via. Con un pelo di creatività e di organizzazione potete avere di meglio senza fare troppa fatica.

Questo è il primo di una serie di post incentrati sulle cose da pausa pranzo. L’obiettivo è farvi dimenticare il contenitore dell’IKEA sbeccato farcito a caso con gli stessi avanzi della sera prima e svuotato con gli occhi a pesce davanti alla scrivania, vediamo che riesco a fare.

 

 

INSALATA PESSIMISTA DI CEREALI CON POMODORI SECCHI E RUCOLA

IMG_20130528_202916

Cosa vi serve

mix 3 cereali o farro perlato, 250 g

pomodori secchi sott’olio a piacere (una quindicina va più che bene)

fagioli cannellini cotti, 150/200 g circa

una generosa manciata di olive nere al forno (ma se avete le taggiasche, be’, schifo non fanno)

due mazzetti di rucola ben lavata

basilico a piacere

un limone non trattato

(molto) pepe

olio d’oliva

Come si fa

Lessate il mix di cereali (quello che ho linkato è solo un esempio, ve’, sceglietene uno che vi garbi e possibilmente non cuocia in troppo tempo, così siete più felici e la fate più spesso) o il farro. Usate la solita pentola d’acqua leggermente salata oppure un cuociriso per microonde se è estate e non volete lessarvi anche la casa.

Mentre i cereali cuociono, in una grossa ciotola preparate il condimento. Spezzettate le olive e i pomodori secchi in una grossa ciotola, aggiungete i fagioli cannellini scolati dal loro liquido di cottura/conservazione, buttateci sopra il basilico tritato, il pepe e la scorza grattugiata del limone e lasciate insaporire un po’.

Oh, sorpresa, i cereali sono cotti! Scolateli e fateli raffreddare nel colapasta sotto un getto d’acqua fredda. Scrollate via tutta l’acqua residua e sbatteteli nella ciotola con il condimento. Mescolate senza pietà, aggiustate di sale e aggiungete anche un altro goccio d’olio (andateci piano, c’è già quello dei pomodori secchi) e una spruzzata di succo di limone.

Fatto: la rucola la aggiungerete all’ultimo momento, subito prima di servire. Questo vi permetterà di congelare separatamente alcune porzioni dell’Insalata pessimista per avere un pranzo di scorta da tirare fuori dal freezer quando i tempi sono troppo grami per qualsiasi altra cosa e di risparmiarvi di mangiare la stessa cosa a cena e poi a pranzo il giorno dopo.

Vi stressate già abbastanza in ufficio, cercate di divertirvi almeno a tavola.

Caccivia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: